TINTORETTO 1519-1594

Venezia, Palazzo Ducale e Galleria dell'Accademia

7 settembre- 6 gennaio

 

A più di ottant’anni dall’unica importante esposizione (1937) che Venezia gli abbia dedicato, Jacopo Tintoretto torna dunque protagonista di un grande progetto che fornirà una visione assai rappresentativa della sua carriera, dalle prime opere, del 1540 circa, fino ai lavori degli ultimi anni, quando Jacopo è ormai la figura dominante della pittura lagunare. Grazie ai più recenti studi sulla sua arte e agli illuminanti interventi conservativi degli ultimi due decenni, l’evento renderà possibile l’analisi rigorosa dei dipinti e della loro cronologia.

sito ufficiale

PICASSO_METAMORFOSI

Milano, Palazzo Reale

18 ottobre 2018 17 febbraio 2019

 

Un dialogo, quello tra Picasso e la classicità, che è continuo. Per Picasso, classicità vuol dire bellezza e forza del disegno che, come diceva Ingres, “è la probità dell’arte”. Il fondatore del cubismo, il padre delle avanguardie e dell’arte moderna, non a caso è tra i primi a credere nel “Ritorno all’ordine”, una corrente artistica (e di pensiero) che incoraggiava la rivisitazione del classicismo.

IL REGIME DELL'ARTE

Cremona, Museo Civico Ala Ponzone

21 settembre - 24 febbraio

  

Il Premio Cremona, voluto dal gerarca Roberto Farinacci, si svolse dal 1939 al 1941 e fu una manifestazione artistica di livello nazionale, ideata con l’intento di favorire l’affermazione di una pittura politicamente impegnata nella celebrazione del regime fascista.

ARTE E MAGIA 

Rovigo, Palazzo Roverella

29 settembre - 27 gennaio

 

L’esoterismo affascina un po’ tutti.

Ha stregato anche maestri come Kandinsky, Rodin, Munch, Basile, Klee, Previati, Mondrian.

Qui a Palazzo Roverella siamo pronti a stupirti con un grande evento dedicato all’arte e alla magia.

Ti accompagneremo alla scoperta delle correnti esoteriche dell’’800 e ’900 che hanno influenzato la pittura in Europa.

Mistero, sogno, psicanalisi e inconscio stregheranno anche te.

 

http://www.palazzoroverella.com/mostra/arte-e-magia/

 

A VISUAL PROTEST - THE ART OF BANKSY 

Mudec, Milano

21 novembre - 14 aprile

 

Banksy è un artista sfuggente e imprevedibile. Con i suoi stencil ha criticato aspramente la società capitalistica ed il mercato dell’arte, rimanendo da sempre nel più stretto anonimato pur avendo raggiunto una fama che va oltre ogni immaginazione.

Le sue opere, realizzate quasi sempre su suolo pubblico senza autorizzazione e raramente firmate, sono diventate delle vere e proprie icone rendendo il suo stile uno dei più imitati nel panorama della streetart.

Oltre ai numerosi imitatori Banksy si è dovuto più volte confrontare con collezionisti senza scrupoli, disposti a strappare dai muri le sue opere  e a pagare cifre inverosimili per impossessarsi di una piccola stampa.

Succede anche che alcuni curatori e altri personaggi delle istituzioni museali ed artistiche siano ossessionati dall’idea di collocare le sue opere in un museo e dargli una “collocazione nella storiografia dell’arte”, come se non se la fosse già presa realizzando alcuni degli interventi di street-art più iconici della storia.

E’ questo il caso della mostra organizzata al MUDEC di Milano per novembre, presentata come “Unofficial and unauthorized by Banksy”, ma visto che l’artista è irraggiungibile ed ha già più volte criticato scelte simili non c’è nulla di cui meravigliarsi.

 

http://www.mudec.it/ita/banksy-mudec-milano/

 

 

A Piacenza

C’È VITA SU MARX?

Piacenza, Fondazione Piacenza e Vigevano

 

Città comune propone cinque incontri sulla vita e l’opera del primo e più importante teorico del comunismo, nel bicentenario della nascita

 

programma

ANNIBALE - un mito mediterraneo

Palazzo Farnese

16 dicembre - 17 marzo 

 

Mostra evento dedicata al condottiero cartaginese per ricordare l'anniversario della battaglia presso il fiume Trebbia, luogo piacentino dove sconfisse l'imponente esercito romano nel 218 a.C.
La mostra di Piacenza si concentra in particolar modo sul ruolo della città, che fu parte della battaglia del 218 a.C. la quale aprì ad Annibale la strada per la conquista della penisolaLa mostra si svolgerà nei sotterranei di Palazzo Farnese, uno dei più importanti Palazzi storici della città, costruito per volontà di Margherita d'Austria, moglie di Ottavio Farnese, a partire dalla metà del XVI secolo.

 

https://www.annibalepiacenza.it/